martedì 15 settembre 2015

La Fonte Meravigliosa - Quiz-tazione #7 (14-20_settembre_2015) a cura di Emma Salvati

“La Fonte Meravigliosa” di Ayn Rand: questo è il titolo del romanzo da cui è stato estratto il monologo che vi ha perseguitato, a puntate, per tutta l’estate.

Ayn Rand
Ayn Rand (Pietroburgo 1905 - New York 1982) è la fondatrice della corrente filosofica chiamata “Oggettivismo” e che si basa sul concetto che: 

«La più piccola minoranza al mondo è l'individuo. 
Chiunque neghi i diritti dell'individuo non può sostenere di essere un difensore delle minoranze».


Credeva fermamente che:
1. La persona dovesse scegliere i suoi valori e le sue azioni tramite la ragione;

2. L'individuo fosse dotato di un diritto di esistere fine a se stesso, che non prevede né il sacrificio di se stesso a beneficio degli altri, né il sacrificio di nessun altro a suo vantaggio;

3. Nessuno avesse il diritto di esigere il rispetto dei propri valori da parte di altri tramite la forza fisica, o di imporre idee agli altri tramite la forza fisica.

Atlas di Lee Lawrie - NewYork@RockfellerCenter
Inspirato al Romanzo "Atlas Shrugged" di Ayn Rand
Ed anche che:
« [Il capitalismo] è un sistema in cui gli individui si rapportano gli uni agli altri non come vittime e carnefici, non come padroni e schiavi, ma come mercanti, attraverso lo scambio volontario per il mutuo beneficio. È un sistema in cui nessun individuo può ottenere qualcosa ricorrendo alla forza fisica e nessuno può dare inizio alla forza fisica contro gli altri. »


Una tale forma di capitalismo basato sui tre fondamentati sopracitati avrebbe potuto dare il via ad un capitalismo etico…
Laddove oggi il controllo mondiale non sarebbe nella mani dei soliti noti, non ci sarebbero Paesi che muoiono di fame ed anche il nostro pianeta sarebbe in forma migliore.
Ma la storia c’insegna che le cose sono andate in modo diverso: la stessa Ayn Rand era annebbiata dal suo odio per i regimi totalitari e ciò le ha impedito di vedere il totalitarismo insito nel sistema americano.
I suoi romanzi sono comunque fonte di infiniti spunti di riflessione, la sua penna è potente e precisa come il bisturi di un chirurgo, i suoi personaggi sono profondi, complessi e spesso più reali di quelli reali. 
Dalla sua bella penna fluiscono la sua forza di volontà, il coraggio di essere se stessa e quello di farsi molti nemici.
Una nota di colore: dal suo romanzo “We the Living” furono tratti i film “Noi Vivi”  e “Addio Kira” (1942) che furono distribuiti, in quanto il “MinCulPop” li considerò anticomunisti… salvo poi ritirarli, avendo capito che erano anche antifascisti! 


Ed ora, come promesso, poichè a questo gioco vincono tutti, ecco i link alle risorse:

Monologo di Howard Roark in italiano:

in inglese:

Se vuoi il testo completo del monologo...

Se vuoi vedere il film in lingua originale…

P.s.: Avete indovinato quali sono i film rappresentati qui? 


Fonti:






Nessun commento: