martedì 7 luglio 2015

Il Motore dell’Anima - Quiz-tazione #2 (06-12_luglio_2015) a cura di Emma Salvati

Questo è il secondo post del ciclo estivo della citazione con quiz. Per chi non ricordasse come funziona può rivedere il regolamento al link:


Buona lettura e buona riflessione a tutti!

"Ciò che più ammiro nella tua Arte, dice A. Einstein, è l'Universalità. Tu non dici neanche una parola ma tutto il mondo ti comprende"…
" E' vero! - risponde Chaplin - ma la tua gloria è persino più grande: l'intero mondo ti ammira, ma nessuno ti capisce!"
“...
Ogni nuova grande invenzione venne combattuta. 
Si rise del primo motore. 
Si disse che l'aeroplano era il sogno di un pazzo. 
L'anestesia venne giudicata peccaminosa. 
Ma gli uomini di coraggio e di fede non si lasciarono sgomentare. 
Lottarono, soffrirono e pagarono. 
Ma finirono per trionfare. 
Nessun inventore venne spinto a lottare in vista del proprio personale interesse.



Talvolta neppure combatté per servire i suoi fratelli, perché i fratelli respingevano il dono che egli offriva. 
La verità, le scienze, il miglioramento, il progresso erano il suo scopo; ed egli intendeva conseguire quello scopo a modo suo. 
Una sinfonia, un libro, un motore, un sistema filosofico, un aeroplano, un edificio: quelli erano la sua meta e la sua vita, non gli esseri che leggevano, suonavano, volavano, credevano, e abitavano la casa che egli aveva costruito.

"Chi getta semi al vento farà fiorire il cielo…T.bi.

La creazione, non chi se ne doveva servire. 
La creazione, non i benefici che ne sarebbero derivati per gli altri. 
La creazione che dava forma alla sua verità. 
Questa andava mantenuta al di sopra di tutto. 
La sua fede, la sua energia, il suo coraggio venivano dal suo spirito. 
E lo spirito di un uomo è la sua forza vitale, la sua magnifica sorgente di vita, la sua personalità, il suo egoismo. 
Quell'entità spirituale che gli dà la certezza, la consapevolezza di esistere. 
Una prima causa, una fonte di energia, il motore dell'anima. 
Il creatore vive per se stesso. 
E solo vivendo così egli riesce a raggiungere quelle conquiste che sono la gloria dell'umanità. 
…”



Nessun commento: