lunedì 25 maggio 2015

Tu sei quell’Eroe. Citazione della settimana 25-31_maggio_2015 a cura di Emma Salvati.


Nel viaggio dell’Eroe, il pellegrino ritorna a casa dopo anni di esilio, lotte e sofferenze. Porta con sè un dono per la gente. Quel dono è il risultato di tutto ciò che l’Eroe ha visto, sopportato ed imparato. Quel dono non è fatto di materia grezza… E’ l’Oro estratto dalla pepita… dalle mani esperte ed amorevoli dell’Eroe-Pellegrino-Artista."

Tu sei quell’Artista.

"Sarò felice di sborsare  $24.95 o $9.99 o 99 centesimi su iTunes per leggere o ascoltare il tesoro a 24 carati che hai estratto dal tuo dolore, dalla tua visione e dalla tua immaginazione. Ne ho bisogno. Tutti ne abbiamo bisogno. Stiamo combattendo nelle trincee... Quella bellezza, quella saggezza, quei brividi e quelle emozioni… Anche quella stupida fuga in un piovoso pomeriggio di ottobre… Li voglio… Annotali per me…"

L’Eroe vaga... L’Eroe soffre... L’Eroe ritorna...

Tu sei quell’eroe.

Steven Pressfield: “Turning Pro” 
Liberamente tradotto da Emma Salvati

Disegno Originale: "Mutanti Innamorati" di Emma Salvati


In genere preferiamo pensare a noi stessi in termini riduttivi. 
Abbiamo paura della nostra grandezza, del nostro potere… perchè prendere in considerazione il nostro potenziale ci mette dinanzi alle nostre responsabilità.

Gli Eroi non fanno grandi cose. 
Sopravvivono in condizioni avverse senza perdere se stessi e senza tradire i propri ideali. 
Il mondo diventa migliore grazie ai piccoli gesti quotidiani...

Uno dei miei Eroi preferiti è Luigi delle Bicocche… raccontato da Caparezza:



(Video Ufficiale di “Eroe” di Caparezza)



“...
Io sono pane per gli usurai ma li respingo... 
Non faccio l' Al Pacino...
non mi faccio di Pacinko...
Non gratto,
non vinco,
non trinco/nelle sale bingo/ 
Man mano mi convinco/ che io 

sono un Eroe
perché lotto tutte le ore...
...
Sono un Eroe... 
perché proteggo i miei cari dalle mani dei sicari, 
dei cravattai... 
...
Sono un Eroe… 
perché sopravvivo al mestiere... 
...
Io sono al verde 
vado in bianco 
ed il mio conto è in rosso 
quindi posso rimanere fedele alla mia bandiera... 
su, vai, a vedere nella galera, 
quanti precari sono passati a malaffari 
quando t'affami, 
ti fai nemici vari, 
se non ti chiami Savoia,
scorda i domiciliari...
finisci nelle mani di strozzini
ti cibi di ciò che trovi se ti ostini a frugare cestini

Ne' l'Uomo Ragno, 
ne' Rocky, 
ne' Rambo… 
ne' affini...
farebbero ciò che faccio per i miei bambini

Io sono un Eroe... 

Per far denaro ci sono più modi, 
potrei darmi alle frodi...
E fottermi i soldi dei morti,
come un banchiere a Lodi...
...
Io vado avanti e mi si offusca la mente... 
Sto per impazzire come dentro un call center... 
Vivo nella camera 237, 
ma non farò la mia famiglia a fette…"

 Perché sono un Eroe
Tratto da “Eroe” di Caparezza





Fonti

http://www.angolotesti.it/C/testi_canzoni_caparezza_1135/testo_canzone_eroe_storia_di_luigi_delle_bicocche_769514.html

http://brianjohnson.me




Nessun commento: